UN ALTRO MONDO

5 ottobre ore 21.15

Un dirigente d’azienda, sua moglie, la sua famiglia, in un momento in cui le scelte professionali di uno cambiano la vita di tutti. Philippe Lemesle e sua moglie si separano, un amore danneggiato dalla pressione del lavoro. Dirigente di successo in un gruppo industriale, Philippe non sa più come rispondere agli ordini incoerenti dei suoi superiori. Ieri volevano che fosse un leader, oggi vogliono che sia un esecutore. È questo il momento in cui deve dare un senso alla propria vita.

Si può essere un uomo giusto e avere tutti contro? E’ la sorte avversa che travolge progressivamente la vita di Philippe, manager di una multinazionale, marito e padre di famiglia interpretato dal bravissimo Vincent Lindon, carnale e potente nel mettere in scena la strettoia umana, affettiva, professionale e sociale in cui è finito. Film di grande spessore, quelli che proprio non vanno mancati

VIDEO INTRODUZIONE DI ARIANNA PREVEDELLO

Drammatico di Stéphane Brizé con Vincent Lindon e Sandrine Kiberlain. 97 min. Francia.

ALLA VITA

19 ottobre ore 21.15

Eshter Zelnik è una ventenne appartenente a una famiglia ebrea molto ortodossa. Ogni anno i Zelnik si recano in Sud Italia a raccogliere i cedri, che secondo una leggenda sono frutti che Dio ha sparso in questa regione. Sono sempre ospiti di Elio De Agelis, un gallerista che dopo la morte di suo padre ha preso in mano la galleria, decisione che gli è costata il matrimonio. Esther vuole liberarsi dalla rigidità dell’ortodossia, e tra lei ed Elio nasce un legame che l’aiuterà a comprendere l’importanza della libertà e della sua indipendenza.

Si potrebbe dire “uno Scamarcio come non l’avete mai visto”, ma non è solo questo. Alla vita è un film che inaspettatamente ti prende, ti rapisce fino alla fine con la sua storia così originale: due protagonisti, un uomo maturo laico e una giovane ebrea, che insieme porteranno libertà nelle loro vite.

COMMENTO DI ARIANNA PREVEDELLO A FINE PROIEZIONE

Drammatico di Stéphane Freiss con Riccardo Scamarcio e Lou de Laâge. Italia.

RUMBA THERAPY

26 ottobre ore 21.15

Tony, un autista di scuolabus sulla sessantina, vive un’esistenza solitaria e appartata in campagna. Dopo un problema al cuore, decide di affrontare il suo passato e ritrovare Maria, la figlia che non ha mai conosciuto, iscrivendosi alla scuola di ballo che lei gestisce. Ma la rumba non si improvvisa! Con i suoi stivali da cowboy, Tony dovrà guadagnarsi a poco a poco la pista da ballo per conquistare sua figlia.

Una commedia, ebbene sì una commedia (!), a passo di ballo, ma anche a ritmo di intelligenza per mettere in scena una ripida ricostruzione familiare capace di strapparci sorrisi e di farci rimettere in ordine le priorità. Per tirare il fiato!

VIDEO INTRODUZIONE DI ARIANNA PREVEDELLO

Commedia di Franck Dubosc con Franck Dubosc e Louna Espinosa. 102 min. Belgio, Francia.

TRA DUE MONDI

2 novembre ore 21.15

Per effettuare delle ricerche sul suo prossimo romanzo, una scrittrice si “infiltra” per mesi tra le donne delle pulizie del ferryboat che attraversa la Manica, donne costrette spesso a lavorare in condizioni disumane e al di fuori di ogni regola.

Dalla penna di uno dei più affermati scrittori francesi contemporanei un sipario  che si apre sulla ricerca di ispirazione di Marianne, un’autrice interpretata da Juliette Binoche, che si fingerà donna delle pulizie per narrare un mondo nascosto. La protagonista si troverà in bilico tra due mondi e, noi con lei, cercheremo le giuste vie d’uscita. Straordinariamente coinvolgente!

VIDEO INTRODUZIONE DI ARIANNA PREVEDELLO

Drammatico di Emmanuel Carrère con Juliette Binoche e Hélène Lambert. 106 min. Francia.

I GIOVANI AMANTI

9 novembre ore 21.15

Due amanti si incontrano quindici anni dopo il primo incontro, nel corridoio di un ospedale. Lei ha settantuno anni, lui quarantacinque. Opposti ma ipnotizzati l’uno dall’altra, si riconnettono. Vedova, madre, nonna, Shauna vuole ribadire di essere una donna, dopotutto.

E’ ancora possibile girare un film d’amore e senza affogare nel romanticismo? Giovani amanti ne è una prova eccellente, autentica che tiene insieme la verità dei sentimenti ma anche la responsabilità delle scelte e lo fa con la maestria senza tempo di Fanny Ardant, vera icona del film. Un’interpretazione indimenticabile!

COMMENTO DI ARIANNA PREVEDELLO A FINE PROIEZIONE

Drammatico di Carine Tardieu con Fanny Ardant e Melvil Poupaud. 114 min. Francia.

IL SIGNORE DELLE FORMICHE

16 novembre ore 21.15

Il drammaturgo e poeta Aldo Braibanti fu condannato a nove anni di reclusione con l’accusa di plagio, cioè di aver sottomesso alla sua volontà, in senso fisico e psicologico, un suo studente e amico da poco maggiorenne. Il ragazzo, per volere della famiglia, venne rinchiuso in un ospedale psichiatrico e sottoposto a una serie di devastanti elettroshock, perché “guarisse” da quell’influsso “diabolico”. Alcuni anni dopo, il reato di plagio venne cancellato dal codice penale. Ma in realtà era servito per mettere sotto accusa i “diversi” di ogni genere, i fuorilegge della norma.

Il caso Braibanti, e il contesto della fine degli anni 60 in cui si compì, sono la storia vera che Amelio ci permette di conoscere con la sua dovizia emozionale, capace di ricostruire le fatiche dei diritti e l’ambiguità dei partiti politici, le vite ferite per sempre ma anche la dignità conquistata a testa alta, talvolta anche bassa, di poter essere ciò che si è. Luigi Lo Cascio ed Elio Germano, entrambi molto bravi, sono pienamente al servizio della causa.

VIDEO INTRODUZIONE DI ARIANNA PREVEDELLO

Drammatico di Gianni Amelio con Luigi Lo Cascio e Elio Germano. 130 min. Italia.

* il programma è suscettibile di variazioni non dipendenti dalla volontà degli organizzatori *